Turismo: In Friuli Venezia Giulia segnali positivi


Trieste, Miramare

In FVG il settore turistico, in forte crisi, sta fronteggiando l'emergenza epidemiologica grazie alla Regione e agli operatori, capaci di aggiornare l'offerta al passo con le nuove esigenze e richieste dei turisti. Il settore turistico sta difatti riscontrando segnali positivi.


I dati del flusso di turisti approdati nella regione evidenziano una percentuale maggiore nelle zone montane dove si è potuto raggiungere in alcuni casi anche il tutto esaurito, ne hanno risentito maggiormente invece le zone marittime, soprattutto a causa del loro legame con il turismo estero, per via delle restrizioni internazionali che hanno limitato l'arrivo in regione di turisti stranieri.


La regione riscuote un discreto interesse anche grazie ad alcuni significativi punti di forza, come: facilità nel raggiungere la regione e spostarsi al suo interno in automobile, che al momento sembra essere in mezzo di trasporto preferito e più sicuro per gli spostamenti, e nella vasta scelta di location disponibili sul territorio, che vanno dal mare alle montagna passando dalle colline alle città che possono contare anche su una buona rete di vie ciclopedonali.